EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Gergo giovanile, sesso e amore

gergo giovanile

I giovani e l’amore: è anche questione di gergo! Il cosiddetto linguaggio giovanile invade anche il campo dei sentimenti e, più specificatamente, la sessualità. Anzi, il sesso e l’amore, insieme al divertimento e alla trasgressione, sono i campi in cui ritroviamo più parole appartenenti al codice dei giovani e dei giovanissimi. In realtà, tracciare una mappa dei gerghi in voga in Italia è un’impresa quasi impossibile, dal momento che ogni regione e spesso di città in città le parole cambiano o assumono sfumature diverse. Molte di queste parole sono ben lontane dai canoni del corteggiamento romantico: non troviamo parole “gentili”, ma quasi esclusivamente espressioni colorite se non decisamente triviali. Molte sono le espressioni di spregio o di apprezzamento nei confronti di una ragazza e delle parti de suo corpo oppure delle varie fasi dell’approccio fisico: in provincia di Treviso per esempio è diffusa l’espressione Fare il tagliano e cambiare l’olio per “pomiciare”. A brescia un uomo che si masturba spesso è un falegname. Ferrara ci porta l’espressione figa di gomma che indica una ragazza che si dà tante arie, che “se la tira” insomma. Non tanto diversa ma riferita a una ragazza che non solo se la tira ma è rigida e impostata, è il bolognese e in generale emiliano figa di legno.

Rimanendo nel capoluogo emiliano, fioccare significa baciare con la lingua, per cui si usa anche l’ormai universale limonare. A Napoli, poi, un frescone è un ragazzo particolarmente attraente che “attizza”. Talvolta si usano termini esplicitamente violenti o volgari per indicare il rapporto sessuale come il varesotto calpestare o il romagnolo boccale che indica la fellatio. Da Alessandria ci arriva l’icastico passare lo straccio per indicare il cunnilingus.

Ci sono termini che rimangono confinati nell’ambito dialettale di origine come columbrare, usato a Venezia col significato di accattivarsi le simpatie di una ragazza. Tuttavia molte delle parole nate in un particolare ambito regionale poi si sono diffuse in tutta Italia, come per esempio il relativamente recente airbag per indicare un seno prosperoso. Il bolognese gnocca per indicare l’organo genitale femminile è ormai diffuso ovunque, come il milanese ciulare che significa tanto “rubare” quanto avere un rapporto sessuale. A Salerno è in voga il modo di dire prednere un palo per indicare un rifiuto amoroso.

Fare un elenco completo richiederebbe uno spazio troppo ampio. Basti qui vedere che di romantico nel gergo giovanile c’è ben poco. E’ il sesso a farla da padrone, ad essere il centro dei linguaggio dei giovanissimi e giovani. Se volete un elenco abbastanza nutrito del linguaggio giovanile in generale, potete consultare QUESTO SITO.

Avete una parola, un espressione, un modo di dire della vostra regione, della vostra città o che usate con i vostri amici? Scrivetela qui spiegandone il significato. Sarà un buon inizio per aggiornare o rifare da capo un vocabolario aggiornato su sesso e amore.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *