EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Carezze ed abbracci aumentano l’autostima

1391993_629900907049331_1291479512_n

Abbracci e carezze aumentano l’autostima. Lo sapevi? Forse no! A dimostrare che l’autostima cresce secondo il contatto fisico è un importante studio britannico che mette in rilievo quanto il  contatto fisico possa essere determinante sotto l’aspetto crescita dell’autostima.La ricerca è illustrata sulla nota rivista Frontiers in Psychology, lo studio dimostra quanto siano importanti  le  carezze nello sviluppare il senso di appartenenza del corpo e a crearsi una buona immagine di se stessi.

La ricerca avrebbe coinvolto una 50ina di soggetti che sono stati sottoposti a carezze amorevoli e lente e a contatti neutrali.La ricerca ha dimostrato che ci sono dei segnali  importanti dati dalle carezze al cervello, in questo modo chi è accarezzato e chi accarezza emana una immagine mentale migliore e coerente.

Sul Sole 24 ore viene riportata una affermazione di a Laura Crucianelli, primo autore della ricerca, “dato che un tocco affettuoso è quello che tipicamente si riceve da una persona amata, questi risultati evidenziano ulteriormente quanto i rapporti stretti implichino comportamenti che possono giocare un ruolo cruciale nello sviluppo della percezione di sé”. Ora i ricercatori intendono studiare se l’assenza di segnali sociali, come le carezze affettuose di un genitore nei confronti del proprio bambino, possano causare difficoltà nella costruzione dell’idea che il piccolo ha di sé e dello sviluppo dell’autostima, già in passato associate a disturbi come l’anoressia nervosa e la bulimia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *