EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Lettere d’amore: Whattsapp, Facebook, SMS, email o lettere cartacee?

letteradamore

L’amore, le lettere d’amore! Come sembrano lontani i tempi romantici in cui si scrivevano lettere con la penna e la carta, si leccavano busta e francobollo e con il cuore trepidante si imbucavano nella cassetta rossa delle poste.
Oggi queste abitudini sono quasi del tutto scomparse, a causa dell’avvento della tecnologia, facendo gridare allo scandalo alcuni tradizionalisti che giudicano troppo fredde le nuove modalità di esprimere i sentimenti. Email, sms, Facebook, Whatsapp sembrano aver soppiantato la carta frusciante. E’ un bene? E’ un male? Come sempre la ragione sta nel mezzo: le nuove tecnologia se da un lato hanno banalizzato certi aspetti della comunicazione, dall’altro hanno anche dato possibilità prima impensabili. Pensiamo ad esempio alle foto e sopratutto ai messaggi multimediali, alle decorazioni reperibili in rete per personalizzare un messaggio e ai messaggi in cui noi di persona, registrati con la videocamera possiamo dichiarare il nostro amore. Carino, no?

Certo, la vecchia carta ha un fascino che resta insuperabile da tanti punti di vista. Intanto non è immediata: scendere ogni mattina a curiosare nella cassetta delle lettere in attesa di un segnale è una cosa che non si fa quasi più e che se da un lato era snervante, dall’altro dava una sensazione unica, nel momento in cui potevamo afferrare la busta agognata, salire in camera, tagliare con un coltello il lato apribile e con dita tremanti aprire la lettera e leggerla riconoscendo nei tratti della scrittura una parte della persona amata.

Anche però gli sms, arrivati prima di Whatsapp e Facebook ma sempre molto usati, hanno il loro lato romantico: il messaggino della buonanotte (o del buongiorno), una tenerezza estemporanea quando meno il ricevente se lo aspetta e così via.

Allora? Beh, il romanticismo non ha regole: ditelo come volete senza però impigrirvi troppo sulla tecnologia. Per i signori uomini, un consiglio: un mazzo di rose con un biglietto scritto di vostro pugno vale tutti gli sms del mondo… Ma un “Buonanotte amore mio” via cellulare va sempre bene. Un bella mail è sempre una bella mail, ma ogni tanto trovate il tempo di dire qualcosa vergandolo con la vostra penna: chi riceve, oggi, una lettera cartacea non se lo aspetta e quindi ne trarrà immenso piacere, fidatevi!

Concludiamo con un colpo al cerchio e uno alla botte: se amate davvero, comunque lo diciate, va sempre bene! Buona scrittura d’amore a tutti!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *