EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tendenze in crescita: frequentare un corso di ricostruzione unghie

Mani perfettamente curate e sempre alla moda sono un biglietto da visita per ogni donna. Raccontano la personalità, il carattere e l’umore. Per tale motivo, sempre più persone, giovani e meno giovani, si affidano al lavoro meticoloso di estetiste ed onicotecniche, per un ritocco, una Nail art o la ricostruzione unghie.
Quest’ultima particolare tecnica, consiste nell’allungamento o nella copertura delle unghie. Si realizza sulla superficie cornea naturale, utilizzando il gel oppure l’acrilico. Viene impiegata per mascherare un’onicofagia grave, per rinforzare il letto ungueale, aiutare l’unghia a crescere sana oppure per scopi puramente estetici e decorativi.

Contrariamente a quanto si pensi, la ricostruzione unghie e la Nail art hanno origini molto antiche.

Già nell’età del bronzo le donne decoravano le proprie unghie con tinture all’hennè.

La Nail art affonda le sue origini nelle antiche civiltà egizie, indiane, romane, per poi giungere in Giappone, negli Stati Uniti, in tutta Europa e in Italia.

Negli anni ottanta, si diffonde la tecnica della ricostruzione in gel e resine, suscitando l’interesse e la curiosità di molte donne. Nel terzo millennio, si può scegliere tra una vasta gamma di stili e possibilità: soffermarsi sul semplice recupero dell’unghia oppure su decorazioni artistiche particolarmente eccentriche.

Il corso di ricostruzione unghie forma delle professioniste nel settore, peraltro in rapida crescita. Offre ottime opportunità di lavoro, una formazione completa a chi è alle prime armi o ad estetiste già avviate ma che vogliono ampliare le proprie conoscenze su un trattamento estetico ormai in voga.

La formazione prepara alle due principali tecniche di ricostruzione unghie:

– con l’acrilico, tecnica molto antica ideata negli Stati Uniti, negli anni ’50, con asciugatura all’aria;

– con il gel, metodo moderno e veloce adatto anche alle neofite, mediante l’applicazione di speciali gel ultravioletti. L’asciugatura stavolta avviene mediante la speciale lampada UV.

A queste due tecniche principali si associano vari metodi, come le tip, ovvero supporti predefiniti per unghie; le cartine millimetrate, per decidere preventivamente la forma, la misura e la lunghezza delle unghie; le fiberglass, cioè fibre per perfezionare le unghie già lunghe.

Alcuni corsi di ricostruzione unghie prevedono una tecnica definita “sottovetro”, ideale per impreziosire le mani con una Nail art brillante e sfarzosa. Al gel costruttore si mescolano glitter, scaglie di madreperla, specchietti, pizzi, brillantini, con un effetto tridimensionale in vetro sulle unghie. La Nail art comprende anche altre tecniche, come la classica decorazione unghie, la micropittura e l’aerografo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *