EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Come trovare l’amore in vacanza?

 

“Diversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo”. Questo pensiero di Bruce Chatwin, scrittore e viaggiatore britannico, si addice allo spirito che anima chi è pronto a partire per una vacanza e va sempre alla scoperta di nuovi luoghi, nuove usanze, tradizioni, cultura, gastronomia e perchè no, anche incontro all’amore. Forse in città siamo troppo presi dal lavoro, dalle incombenze quotidiane e siamo troppo stressati per aprirci a nuove conoscenze e nuovi amori. Ma in vacanza è tutto diverso perchè siamo rilassati, lontani dai problemi e predisposti emotivamente a nuovi amori che possano essere ricordo di una vacanza indimenticabile. L’amore in vacanza è un’esperienza che tutti dovremmo vivere nella vita, perchè ci si innamora davvero e si vivono passioni intense e travolgenti.

Che siano viaggi culturali verso città d’arte, viaggi naturalistici in parchi e aree protette o verso capitali europee dove la movida notturna è d’obbligo, che sia un viaggio da soli o con amici, viaggi gay o in gruppi e comitive organizzate, ogni occasione è proficua per innamorarsi e trovare l’anima gemella.

Certamente, però, abbiamo bisogno di qualcheriflessione  per far sì che anche pochi giorni di vacanza siano occasione giusta per trovare la persona che fa per noi. L’anima gemella non capita così per caso, mentre fate la fila per entrare al museo o mentre siete sotto l’ombrellone a prendere la tintarella. Bisogna attivarsi e anche bene! Bisogna uscire, stare nei posti giusti…se trascorrete tutta la vacanza a dormire in albergo o a poltrire in piscina, state pur certi che tornerete soli…e forse più stanche e scontenti che mai. Evitate atteggiamenti poco simpatici e arroganti. Siate coinvolgenti e propositivi, cercate di capire subito se la persona che vi sta di fronte non vuole essere disturbata. Atteggiamenti insistenti, da “stalker”, faranno fuggire a gambe levate la vostra anima gemella. Al contrario “leggete” i segnali anche non verbali che l’altra persona vi lancia per capire che gradisce la vostra compagnia.

I viaggi da single, a maggior ragione i viaggi gay per single, sono occasioni troppo ghiotte da lasciarsi sfuggire per non tornare da soli a casa. Informatevi sui locali e i bar frequentati da persone come voi in cerca dell’anima gemella. Quando vi sembra di essere concentrati su voi stessi, magicamente si crea quell’empatia inspiegabile e inevitabile con la vostra dolce metà. E il biglietto di ritorno sarà per due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *