EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

L’amore è eterno

L’amore continua anche dopo la morte. La scienza ha evidenziato che l’amore di una coppia prosegue per l’eternità. Il benessere psicofisico del partner influenza fortemente quello dell’altro non soltanto in vita ma anche successivamente. Il legame fra partner quindi continuerebbe per sempre e non verrebbe reciso neanche dalla fine della vita terrena.

L’amore eterno
Scrittori e poeti di tutti i tempi hanno sempre sostenuto che l’amore potesse travalicare i confini della vita naturale e durare per sempre. Adesso la teoria viene sposata dalla scienza. Uno studio condotto negli Usa presso l’Università dell’Arizona ha affermato che la morte non recide il legame amoroso esistente fra partner. In particolare è stato affermato che quando il partner muore lo stato di salute di chi è rimasto continua ad essere influenzato dall’altro, nonostante non sia più sulla terra.
In un’altra indagine era stata presa in esame l’interdipendenza fra coniugi. Dai dati si desumeva chiaramente che il benessere psicofisico di un partner aveva forti ripercussioni su quello dell’altro componente.

L’amore eterno e la scienza
Gli esperti si sono concentrati sulle informazioni desunte su 80mila persone provenienti da più di diciotto Paesi. Sono stati verificati i dati di 2566 coppie nelle quali entrambi erano vivi e 546 dove un membro era defunto.
I risultati mettono in evidenza che nonostante la separazione fisica causata dal trapasso il partner influenza effettivamente la vita di chi è rimasto. L’amore continua a manifestarsi sia per quanto riguarda la salute psicologica che fisica.
Dalla ricerca si è concluso che indipendentemente dal fatto che i partner siano vivi il rapporto amoroso di coppia è identico. Infatti, il benessere di uno dei membri dipende fortemente da quello dell’altro non soltanto durante l’esistenza terrena ma anche successivamente. Si tratta di un aspetto che è stato riscontrato anche nel caso di morte del partner.
La scoperta è molto interessante e gli studiosi non disperano di poter, a breve, sfruttarlo per offrire un sostegno a quanti devono affrontare la perdita di chi si ama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *