EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

L’amore può diventare una dipendenza

amore

L’amore può essere definito come una droga, sia per gli effetti che provoca sia per le aree del cervello che interessa. La dipendenza può arrivare anche dall’amore, proprio come le sostanze stupefacenti. Alcuni legami sentimentali possono dare dipendenza e causare sentimenti molto simili a quelli delle droghe, come il desiderio di stare sempre col partner o la paura dell’abbandono. Alcune relazioni d’amore interessano le stesse zone cerebrali attivate dalle sostanze stupefacenti, intervenendo sui segnali di ricompensa e facilitando la creazione di pensieri ossessivi.

L’amore e la sua dipendenza

La dipendenza d’amore esiste. E’ questo il risultato al quale sono giunti i ricercatori dell’Oxford university center for neuroetics che hanno preso in esame 64 pubblicazioni scientifiche sulla dipendenza d’amore. Le relazioni sentimentali più coinvolgenti e forti possono assomigliare, per effetti e sensazioni, all’assunzione di sostanze stupefacenti. La ricerca ha sottolineato che le droghe creano dipendenza a causa della dopamina che genera un importante segnale di ricompensa. Allo stesso modo, sono tanti gli amori che agiscono sulle medesime aree cerebrali, portando il soggetto a voler prolungare il contatto col partner. Dallo studio britannico è emerso che alcune persone tendono a trovare immediatamente un nuovo partner subito dopo la fine di un amore, proprio per via del segnale di ricompensa. Si tratterebbe di casi particolari nei quali si è affetti da una vera e propria dipendenza affettiva determinata da alcuni comportamenti cerebrali che fanno percepire i segnali di ricompensa in maniera più forte. La dipendenza d’amore crea delle sensazioni ed interessa le stesse aree cerebrali che si attivano quando si utilizzano le droghe. Simili anche i comportamenti che si innescano come, per esempio, la gioia, la paura dell’abbandono, le crisi d’astinenza e la voglia di passare più tempo possibile con il partner. I risultati hanno permesso di concludere che alcuni soggetti sviluppano una dipendenza d’amore meno coinvolgente e più gestibile.

L’amore e la sua dipendenza, quando diventa ossessione 
La dipendenza d’amore può diventare in un sentimento rischioso e trasformarsi in ossessione e dipendenza. Quando acquisisce caratteristiche potenzialmente pericolose è necessario affrontarlo con il sostegno di personale qualificato; è anche possibile rivolgersi a dei gruppi all’interno dei quali si affronta un percorso di crescita per liberarsi dalla dipendenza. Gli amori malati si riconoscono perché il partner teme, senza alcun motivo, di essere abbandonato e pretende di vivere il legame in maniera simbiotica. L’ossessione d’amore può assumere aspetti e caratteri differenti, come il passare velocemente da un sentimento d’euforia alla disperazione.
Non bisogna dimenticare che amare non significa soffocare ma condividere le esperienze della vita dandosi la mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *